22/10/2021

Da S.Michele di Gaibola a Parco Cavaioni

Questo sentiero nei boschi di Bologna lungo il torrente Ravone non è molto impegnativo ma è molto piacevole.
Tempo di percorrenza un'ora e quindici minuti con poco dislivello.
Bisogna fare attenzione a non sbagliare quando il sentiero, inizialmente il 900, incrocia il 906. Spesso nei punti decisivi la segnaletica del CAI è carente e poco chiara. Sarà il piacere leggermente sadico di mettere in difficoltà i camminatori occasionali specie se sprovvisti di mappa, come mi è capitato il mese scorso quando mi sono miseramente smarrito vagando per ore senza sapere dove mi trovavo.
E non pensate di cavarvela con Google Maps perché in queste situazioni non serve a nulla, ammesso che ci sia il segnale.
Quindi attenzione a queste indicazioni.
Dopo circa 30 minuti di sentiero in discesa si supera una cabina di mattoni e dopo poco il sentiero 900 si biforca e qui non ci sono indicazioni. Non fate l'errore di girare a destra, ma restate sulla sinistra e dopo poco vi troverete sul sentiero 906 che, se continuerete a seguirlo (poco dopo c'è un altro bivio restate sempre a sinistra), vi condurrà senza altre incertezze fino al parco Cavaioni.
Attenzione anche ai cinghiali: non si vedono ma si sentono. Meglio avere un bastone per fare un po' di rumore e perché non si sa mai.
Buon viaggio

5am

PS: alla libreria Ulisse di via degli Orti è disponibile per 8€ la mappa del CAI "colline di San Luca" dove sono indicati questi e tutti gli altri sentieri dei colli di Bologna e dintorni.
Mai più senza.

Si parla di questo sentiero anche QUI e QUI

12/09/2021

Un dernier conseil

Reste encore garcon pendant treize ans, amuse-toi comme un damne'; puis, a' quarante ans, a' ton premier acce's de goutte, e'pouse une veuve de tretesix ans: tu pourras etre heureux. Si tu prends une jeune fille pour Femme, tu mourras enrage'! 

---
Honoré de Balzac, Le contrat de mariage

31/07/2021

Febbre

Febbre, sì, a 38 e passa, come pronosticato dall'unica persona che conosco che abbia fatto il vaccino monodose Janssen.
Mi scoccia dover riconoscere che aveva ragione, ma la cosa che mi scoccia di più sono le telefonate di mia moglie alle amiche e a mamma' per dire HA FATTO UNA CAZZATA, AVEVA GIÀ IL PASS PER LA MALATTIA DI MARZO. IO ASPETTO CHE SCADA POI MI SA CHE NON LO FARÒ COMUNQUE.

Bah, in fondo oggi a letto non si sta male.
E passerà.
E smetterà.

18/06/2021

Why?

The girl in the mini-skirt wasn't getting on.
Why was it that every time you saw a woman like that you were Always with another woman?

(Charles Bukowski Women)

04/10/2020

inutile

Il comune sta spendendo, finalmente, un sacco di soldi per ripulire il letto e le sponde del canale Navile, ma sarà stato tutto inutile, se continuano gli scarichi di liquami, come quello di oggi, lattiginoso e maleodorante, che proviene dal ramo di destra alla confluenza della bova.


23/05/2020

nostalgia canaglia

Stavamo benissimo: sveglia, caffè, spesa razionata, mascherina, autocertificazione, e la sera a letto dopo Conte, come con Carosello.

(Michele Masneri da Il Foglio di oggi)

09/05/2020

06/05/2020

fase 2 da qui non si passa

Il parco di Villa Angeletti è aperto ma qualcuno deve avere perso la chiave di questo cancello.

22/03/2020

le rane bollite

Il sito dell'Istat, fra le varie fornisce anche le statistiche sulla mortalità, purtroppo con un ritardo di 2 anni, quindi per avere i numeri certi dell'attuale mortalità dovremo attendere due anni, ma....
Proviamo a fare un breve confronto.
In Italia abbiamo cominciato a rilevare il coronavirus il 21 febbraio scorso, e ieri faceva giusto 1 mese.
I dati di ieri, 21 marzo, ci dicono che i morti "con" il coronavirus in questo mese sono stati 4.825.
Le statistiche di mortalità del 2017 (ultimo anno disponibile) ci dicono che le morti per malattie del sistema respiratorio sono state 51.918, quindi con una media di 4.327 morti per mese.
Delle 51.918 morti per malattie del sistema respiratorio solamente 681 erano riconducibili ad una sola causa, mentre il resto erano dovute al concorso di più cause o patologie. Per questo credo che sia corretto dire morti "con" e non "per" il coronavirus.

Questi ovviamente sono calcoli superficiali, che andrebbero approfonditi per periodo e zona omogenea, tutte informazioni che forse saranno disponibili fra due anni.

Intanto però nel mondo intero l'economia e la libertà delle persone stanno facendo la fine della rana bollita e questo è uno degli effetti collaterali dell'attuale sistema informativo mondiale, che amplifica le paure dei cittadini, che siano giustificate o meno dai fatti.
Nel 1918 l'influenza spagnola uccise il 5 percento della popolazione mondiale (si stima 100 milioni su 2 miliardi), ma non c'era internet ed il mondo non si fermò come adesso. 

Ora siamo chiusi in casa, ma possiamo chattare e guardare film in streaming.

Almeno fino a quando potremo permettercelo.


19/03/2020

mi sento asintomatico

Non sto tanto bene
Ma non sto neppure male
Insomma, mi sento
Asintomatico

29/02/2020

continuo

Continuo ad essere poco convinto che per ripulire il Navile sia necessario fare una simile strage di alberi

Gli strani effetti del coronavirus

Code fuori dai musei (mambo 29.02.2020 ore 15.44)

22/02/2020

20/02/2020

Navile senza pace

Che il canale Navile sia sporco è cosa nota (@@).

Ma non è certo colpa degli alberi cresciuti sulle sue sponde.

Non riesco quindi a capire perché in questi giorni sia ripresa una campagna di abbattimento degli alberi in grande stile, dopo che nei mesi scorsi ne era già stata fatta una strage.